Il progetto #MyDeltaSlow si pone l’obiettivo di cogliere l’opportunità che il Delta del Po ha ricevuto grazie alla promozione a Biosfera MAB UNESCO.

In questo articolo troverai:

Cosa sono le riserve MAB UNESCO
—— Quali benefici porta
Turismo Sostenibile
#MyDeltaSlow
—— Cicloturismo
Aggiornamenti #MyDeltaSlow
—— 8/12/2019

 

Cosa sono le riserve MAB UNESCO?

Le Riserve di Biosfera MaB UNESCO individuano gli ecosistemi terrestri, costieri e marini in cui, attraverso un’ottima gestione del territorio, si sposano la valorizzazione dell’ecosistema, della sua biodiversità, e le strategie di sviluppo sostenibile.

Queste aree hanno l’obiettivo di valorizzare la biodiversità e l’attività di sviluppo socio-economico, facendo attenzione alla possibilità di svolgere funzioni territoriali multiple con il fine ultimo di uno sviluppo sostenibile.

Le Riserve della Biosfera sono quindi aree di sperimentazione della sostenibilità e di elaborazione di proposte che per lo sviluppo, contribuendo al beneficio delle comunità locali.

Il Delta del Po ha ottenuto il riconoscimento di Riserva di Biosfera MaB UNESCO nel 2015.

 

Quali benefici può portare il riconoscimento dell’UNESCO?

Dalle indagini svolte dall’UNESCO sono stati dimostrati i positivi benefici che hanno ricevuto i luoghi riconosciuti.

Secondo questi studi:

  • il 75% delle persone ritiene che il marchio UNESCO sia importante nella promozione di attività,
  • il 52% lo considera garanzia di qualità,
  • il 40% elemento di eccellenza.

UNESCO porta valore aggiunto nella tutela dei beni culturali (88%), nella promozione di beni naturalistici (86%) e in quella dei monumenti (84%).

In soldoni, le persone si fidano molto del “marchio” UNESCO, un riscontro del 98% del campione intervistato. Questo porta credibilità e interesse verso i siti a cui viene affidato questo “marchio”

 

Turismo sì, ma sostenibile

Il 10% del Pil mondiale è generato da 1,23 miliardi di turisti, che sempre più si muovono alla ricerca di proposte e itinerari “sostenibili”.

Dare al turismo una vocazione sostenibile, oggi più che mai, rappresenta dunque un forte vantaggio competitivo e una proficua strategia di sviluppo economico e sociale.

Ma cos’è il turismo sostenibile?

Con il termine “turismo sostenibile” s’intende un turismo basato sulla salvaguardia dell’ambiente e sul rispetto della cultura delle comunità locali che abitano le destinazioni turistiche.

Sono sempre più numerosi i viaggiatori interessati a fare vacanze all’insegna della sostenibilità. Promuovere attività con l’obiettivo di tutelare, salvaguardare e riqualificare in maniera innovativa il patrimonio culturale, artistico e umano del nostro territorio rappresenta dunque una sfida e una grande opportunità.

 

#MyDeltaSlow

Il riconoscimento del 2015, che ha promosso il Delta del Po a Riserva della Biosfera Mab Unesco, ha aperto al territorio nuove opportunità di sviluppo del turismo, con ricadute positive sull’economia locale.

Partendo da questa esperienza, nasce il progetto #MyDeltaSlow

#MyDeltaSlow si pone questi obiettivi:

  • promuovere percorsi di formazione per gli operatori turistici;
  • creare rete tra imprese e attori del territorio;
  • coinvolgere il mondo della scuola;
  • rafforzare l’immagine e la notorietà del Delta del Po.

Più semplicemente, promuovere un modo di viaggiare diverso dal solito.

 

Cicloturismo

Un buon incontro tra turismo sostenibile, scoperta del territorio e Delta del Po è proprio il cicloturismo.

#MyDeltaSlow si pone l’obiettivo di promuovere queste iniziative tramite diverse azioni.

Nel nostro piccolo, abbiamo raccolto tutti gli articoli delle escursioni, dei luoghi da visitare e del mondo della bicicletta nel Delta, dandoti così un accesso più facile alla scoperta di questo mondo.

 

Aggiornamenti #MyDeltaSlow

Aggiornamento 8/12/2019

Nelle scorse settimane gli operatori turistici del Delta del Po sono stati coinvolti nei primi incontri del progetto.

Il prossimo passo da realizzare è, un primo viaggio studio rivolto ad un gruppo di operatori turistici.

Il viaggio, che si svolgerà il 16 e 17 dicembre 2019, avrà come meta la città di Varese, scelta come esempio virtuoso per il suo impegno nella organizzazione di importanti eventi cicloturistici.