Alessandro Borghese e “4 ristoranti” sul Delta del Po

Nelle ultime settimane, la provincia di Rovigo è stata “assalita” dalle fotografia del famoso furgone nero con la scritta “4 ristoranti”. E coincidenza vuole che proprio l’altro giorno, Alessandro Borghese, abbia postato nei social, una sua foto davanti al cartello “Gnocca”.

Alessandro BorgheseIn pratica, vari ristoranti della zona sono stati contattati dalla redazione per poter partecipare alla trasmissione. Il tema principale sarà l’anguilla, famosa proprio nella zona del Delta del Po.

L’ANGUILLA DEL DELTA DEL PO

L’anguilla, caratterizza da anni la pesca del Polesine perchè trova, proprio nel Delta del Po il suo habitat ideale e per questo è classificata tra i prodotti agroalimentari tradizionali.
Le principali zone interessate della produzione sono le valli del Delta del Po e i comuni di Ariano del Polesine, Porto Tolle, Porto Viro e Rosolina.
L’anguilla è un pesce molto particolare sia per l’aspetto fisico, sia per le abitudini riproduttive.

cosa mangiare nel delta del po

In cucina, l’anguilla è un piatto prelibato: alla griglia, marinata o in umido è molto ricercata per la sua carne particolarmente saporita.
Le anguille, che arrivano vive sul mercato, possono essere consumate fresche seguendo le innumerevoli ricette tradizionali ma, vista la concentrazione della stagione di pesca in un periodo molto limitato, è tradizione marinarle in aceto per poterle conservare. Infatti, la presenza nel Delta di fabbriche per la marinatura delle anguille è secolare e, il centro più importante di questa lavorazione è proprio Comacchio.

I casting per partecipare al programma sono avvenuti prima telefonicamente, successivamente, il ristorante con i requisiti per partecipare al programma, viene visitato dai responsabili televisivi, ovvero da troupe e autori.
Alla gara appunto partecipano 4 ristoranti della stessa zona, e quello che vince ottiene 5.000 euro da poter investire per il proprio locale.

Per quanto riguarda la zona presa in considerazione è sia quella del Veneto che quella dell’Emilia Romagna.
Il programma perciò vede sfidarsi 4 ristoranti uniti da caratteristiche comuni come il tipo di cucina o la location.
Si giudicano a vicenda le loro attività e lo chef conduce il tutto.
Le valutazioni infine vengono assegnate in base alla location, menù, prezzi e ai servizi.

I RISTORANTI DEL DELTA DEL PO

Ad aggiudicarsi un posto nel programma a tavola con il figlio di Barbara Bouchet, sono: Osteria Arcadia, La Palafitta, Rifugio Canarin e ittiturismo in Marinetta.

I ristoratori dovranno esprimere la propria valutazione con il loro voto appena terminato il pasto nel locale di ognuno, mentre il voto di Alessandro Borghese, che si andrà a sommare ai voti dei ristoratori, potrà confermare o ribaltare il risultato finale.

Se Borghese ha ribaltato o meno il voto finale, verrà svelato solo alla fine, alla proclamazione del vincitore.

Molto probabilmente il programma con le registrazioni sui territori bassopolesani andrà in onda ad inizio del prossimo anno, tra gennaio e febbraio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here